Questions? Call us toll free: +1 800 5235 305

ospite nella Foresta Nera

Il 25.02.02.2011 era arrivato il momento. Red Bull ha scosso la tranquilla stazione sciistica di Feldberg e ha offerto un evento sportivo invernale indimenticabile.

Si trattava di trovare il “Re di Bob 2011” al Feldberg.

Già nel primo pomeriggio l’Hummer, trasformato in un banco per DJ di guida con impianto audio, è stato portato in posizione e il DJ ha suonato alla stazione a valle. Molti piloti e turisti erano già lì e festeggiati all’Hot Red Bull o nell’ombrello bar Red Bull.

La pista è stata preparata il giorno prima dall’Ammertaler Zipflbobverein, insieme al team Red Bull e alle ferrovie di montagna Feldberg.
Ore di neve sono state spese sulla pista per creare le curve ripide e le chicane. Con i gradi positivi e senza impianto di innevamento, una prestazione da maturo!

Molti fan del Mini Bob provenienti da tutta la Germania, Austria, Olanda e persino dal Perù volevano partecipare alla gara. Tuttavia, il campo di partenza internazionale era limitato a 85 antipasti. Quindi il motto era “primo arrivato, primo arrivato, primo servito”.

In ogni caso 4 piloti hanno gareggiato nel sistema di k.o. uno contro l’altro, dove solo i 2 piloti più veloci in ogni caso sono entrati nel turno successivo.

In gare entusiasmanti e a volte molto strette anche i professionisti Zipflbob sono stati espulsi dalla gara da dilettanti e nuovi arrivati – un evento con assoluta parità di opportunità.

Non è stato guidato in classi separate, ragazze e ragazzi hanno gareggiato nel confronto diretto tra loro. La migliore ragazza, Sonja Reichenegger di Innsbruck, è stata eliminata solo di poco nei quarti di finale.

Joachim Kuner di Friburgo ha dimostrato che lo Zipflbob Sport non è solo qualcosa per i “giovani conigli”, è stato con 46 anni il più vecchio antipasto del settore.

Dopo circa 2 ore e 6 corse era il momento di iniziare. I migliori 4 piloti Zipflbob delle gare precedenti si sono affrontati in finale con i loro slittini di plastica.

In finale Michael Aumer, Andreas Rehle, Stefan Aumer e Thomas Strasser.
Gli spettatori all’arrivo hanno provato diligentemente e febbrilmente l’onda di La Ola. Il moderatore di Red Bull e Stefan Vogt dell’Ammertaler Zipflbob Club ha commentato gli entusiasmanti minuti.

Poi alla fine è successo. Il controllo della gara ha rilasciato la finale e i quattro finalisti si sono catapultati fuori dalla rampa di partenza.

Curva dopo curva non si sono dati un centimetro, sugli ultimi metri Michael Aumer di Sandsbach dello Zipflbobverein Oberglaim ha vinto la gara e ha vinto il titolo “King of Bob 2011”.
Con un grande ruggito e un’onda di La Ola tutti i finalisti sono stati accolti al traguardo.

I vincitori sono stati determinati.

Nella classificazione di gruppo
1 ° Zipflbobverein Oberglaim
2 ° Allgäu Zipflracer Allgäu
3° stadio Tecstage
4° Porno Bulls

Nella classifica individuale
1st Aumer Michael – 21 anni – da Sandsbach – Zipflbobverein Oberglaim
2. cervo Andreas – 23 anni – da Immenstadt – Allgäuer Zipflbracer
3. Aumer Stefan – 18 anni – da Sandsbach – Zipflbobverein Oberglaim
4° Strasser Thomas – 34 – da Innsbruck (Austria)

Champagne shower.

I vincitori sono stati debitamente celebrati. Hanno ricevuto l’ormai leggendaria Miniature Mini Bob in oro, argento e bronzo e molti altri premi messi generosamente a disposizione dagli sponsor Red Bull e Alpina. Ad esempio, i finalisti potrebbero aspettarsi caschi da sci, occhiali da sole e maschere da sci.

Inoltre, i vincitori della classifica di gruppo hanno potuto aspettarsi un weekend DTM per 4 persone all’Hockenheimring. Il vincitore della classifica individuale Micheal Aumer ha ricevuto 2 biglietti per l’evento di Formula 1 al Nürburgring.

Un grande grazie a tutti gli organizzatori, sponsor e collaboratori che hanno reso possibile questo evento.

Hai fatto un ottimo lavoro!

About the Author

Leave a Comment!

You must be logged in to post a comment.
Related Posts